All Around eMTB Bosch

AAeMTB: nella seconda tappa brilla Andrea Garibbo

7 Jul 2022

All Around eMTB Bosch

Un incidente meccanico ha costretto il trentino Fruet a ritirarsi lasciando via libera ad Andrea Garibbo che vince la seconda tappa (nonostante una penalità) e guida la classifica generale di All Around eMTB Race Bosch ePowered. Al secondo posto di giornata l’enfant du pais, il valdostano Edoardo Franco e alle sue spalle la talentuosa francese Nadine Sapin, anch’essa incappata in una penalità ma che sembra non accontentarsi del terzo gradino del podio di giornata (in classifica generale è quarta preceduta dall’Olandese Rob Meeuwessen).

Il primo a partire questa mattina da Gressoney La Trinitè, sede di tappa di All Around eMTB Race Bosch ePowered 2022, è stato Martino Fruet in quanto leader di classifica dopo la prova magistrale di ieri, ma il destino ha riservato una brutta sorpresa al trentino del team Lapierre, perché dopo aver superato la prima salita della prova speciale e la successiva discesa, un ramo seminascosto sotto l’erba sfalciata si infilava tra la catena e il deragliatore, causandone la rottura del sistema meccanico.

Assistito anche da Andrea Garibbo (…in pieno stile Dakar) che si trovava poche decine di metri dietro di lui, Martino Fruet ben presto ha preso atto del danno irrisolvibile nonostante avesse con sé attrezzatura per riparare guasti meccanici, e ha alzato bandiera bianca, arrendendosi.

Senza il biker di Pergine Valsugana, via libera per il ligure Andrea Garibbo dell’Haibike Factor Team Italia che ha chiuso la prima prova speciale con traguardo a Tchavana di Metsan con il tempo di 1:09’03” con solo 1 minuto e 30” su Edoardo Franco del Black Arrows Gemme Bike. Non sorprendono più le performance dell’unica donna in gara, la francese Nadine Sapin che conclude la prima PS in terza posizione con il tempo di 1:14’55”.

I biker hanno attraversato il Ru Courtod, un acquedotto medievale, creato per irrigare la Val d’Ayas e la cittadina di Saint-Vincent: per questo tratto è stata obbligatoria la pila frontale per superare le 14 gallerie scavate a mano presenti nell’ultimo tratto.

Dopo la sosta obbligatoria per ristoro e ricarica delle batterie, i piloti di All Around eMTB Race Bosch ePowered sono ripartiti per la seconda prova speciale della giornata con arrivo ad Antey Saint André che ha visto la riconferma di Andrea Garibbo con il tempo di 1:25’32” (a cui sono stati aggiunti 6 minuti per penalità per errore di tracciato) lasciando la piazza d’onore al giovane Simone Suzzi della squadra Bad School distanziato di oltre 7 minuti anch’egli colpito da penalità. Terzo posto, ça va sans dire, per la transalpina Nadine Sapin che ha accusato 9’25” da Garibbo, a cui la giuria ha comminato la medesima sanzione di 6 minuti.

Il ranking generale di giornata (con la somma delle due prove speciali per un totale di 57 chilometri e dislivello positivo di 2.416 metri) vede ovviamente il ligure Andrea Garibbo capoclassifica con 2:40’34” seguito da Franco Edoardo a 8’31” e la francese Nadine Sapin terza assoluta distanziata di 6’45” da Edoardo. In quarta posizione l’olandese Rob Meeuwessen, questa mattina in seconda posizione in classifica generale.

Nonostante la delusione di giornata il biker dei Paesi Bassi non nasconde la sua soddisfazione per il format di gara: «Una competizione nella quale conta sicuramente sia una buona preparazione fisica per superare salite impegnative e una altrettanto ottima guida tecnica in discesa – commenta Meeuwessen – ma è altrettanto importante la strategia di gara per gestione della batteria: restare senza potenza al motore a metà di una ascesa può pregiudicare la propria gara. Ecco perché la trovo estremamente interessante».

Domani la All Around eMTB Race Bosch ePowered riparte da Antey Saint Andrè per la terza tappa: il tracciato ha un dislivello positivo di 2.321 metri e sarà lungo 44 chilometri, dove si aggiungeranno, in vista delle ultime due tappe, anche i 32 bikers iscritti alla AA100, la gara di 100 chilomteri. Le salite del percorso, che portano a Col de Chaleby, a 2.516 m e Col de Vessonaz, a 2.775 m, molto impegnative, con tratti in cui sarà necessario procedere spingendo la propria e-mountain bike. Dal Col de Vessonaz partirà un’entusiasmante discesa tecnica di 1.500 metri, che terminerà ad Oyace, dove è posto il traguardo della prova e infine, con un breve tratto di trasferimento su asfalto si giunge all’All Around Camp a Valpelline.

Classifica di Tappa: Gressoney La Trinitè – Antey Saint André

Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia – Ita – 02:40:34.54
Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 02:49:05.99
Sapin Nadine -D- Vttae Mag – Fra – 02:55:51.04
Meeuwessen Rob – U – Fiets Magazine – Ned – 02:59:30.24
Suzzi Simone – U – Bad School Asd – Ita – 03:02:20.19
Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team – Ita – 03:02:26.98
Fabbri Roberto -U – Gito Squadra Corse – Ita – 03:02:56.51
Ligrani Sergio – U – Asd Lineabici – Ita – 03:04:32.92
Bertino Riccardo – U – Asd Emmegi Cycling – Ita 03:07:44.75
Righi Giorgio – U – Ita – 03:11:35.74

Classifica generale (dopo la seconda giornata) 07.07.2022

Garibbo Andrea – U – Haibike Factory Team Italia – Ita 04:30:29
Franco Edoardo – U – Black Arrows-Gemme Bike – Ita – 04:34:51
Meeuwessen Rob -U- Fiets Magazine – Ned 04:42:16
Sapin Nadine – D – Vttae Mag – Fra – 04:43:48
Fabbri Roberto – U- Gito Squadra Corse – Ita – 04:46:07
Ligrani Sergio – U- Asd Lineabici – Ita – 04:53:30
Bettineschi Kevin – U – Asd Bikeside Team – Ita – 04:56:02
Suzzi Simone – U – Bad School Asd – Ita – 04:59:57
Bijasson Mickael – U – Fra – 05:08:11
Seriati Nicola – U – Finale Outdoor Resort – Ita – 05:08:53

This site is registered on wpml.org as a development site.